151 Miglia – Trofeo Celadrin, molto più di una regata

Published: 26 May 2015 08:05

156 barche, più di una per miglia.

156 armatori e altrettanti equipaggi saranno i protagonisti di questa fantastica edizione della 151 Miglia – Trofeo Celadrin.

Grazie a questa valanga di adesioni, la 151 Miglia può confermare dopo l’edizione 2014 il titolo di “regata offshore più affollata dʼItalia”, un primato che evidenzia quanto di buono sia stato fatto dall’organizzazione nelle scorse edizioni e quali siano le aspettative, ben riposte, dei numerosi partecipanti.

Armatori e velisti che saranno presenti sulla linea del via fissata al largo di Livorno nel pomeriggio di sabato 30 maggio, quando, una volta lasciata alle spalle la città labronica le barche, suddivise nelle classi ORC International e IRC, punteranno la prua verso la boa di disimpegno posta davanti a Marina di Pisa e a seguire verso i passaggi alla Giraglia, lʼisola dʼElba, le Formiche di Grosseto e lʼisola dello Sparviero, prima dell’arrivo posizionato davanti al Marina di Punta Ala, lo spettacolare promontorio toscano dove domenica 1 giugno è in programma lʼattesa serata in riva del mare, atto finale della 151 Miglia.

Ma ormai si sa, la 151 Miglia è molto più di una regata.
Immancabile anche in questa edizione sarà il Gioco della 151 Miglia che per quest’anno si svolgerà a fianco della Fondazione Telethon impegnata dal 1990 nel realizzare la promessa della cura delle malattie genetiche rare attraverso il finanziamento di ricerca biomedica eccellente.

Anche le collaborazioni di quest’anno si riconfermano solide e proficue: immancabile SLAM come sponsor tecnico della regata e lʼazienda agricola Tunia. Tra le nuove partnership sono presenti: Maserati, Rigoni di Asiago e Wearit.

Appuntamento quindi a Livorno, per la partenza di questa regata che non ha precedenti e che vedrà schierate sulla linea del via una miriade di barche, con a bordo grandi nomi della vela.

Celadrin, come sempre a fianco degli sportivi