Debutto in Spagna per il team Celadrin MSR Corse in una 9 ore

Published: 27 August 2014 08:30

Il team piacentino questo weekend scende in pista sul circuito del Motorland Aragon in occasione del quinto appuntamento del campionato europeo V de V Endurance Series.

Dopo avere preso parte alla 6 Ore di Barcellona-Catalunya e alla 3 Ore di Le Mans, il team Celadrin MSR Corse è pronto a tornare in pista, dopo la pausa estiva, per affrontare la 9 Ore del Motorland Aragon che si disputerà sabato 30 agosto con lo start alle 14:35 e l’arrivo in notturna alle 23:35.

Per la squadra piacentina si tratterà della prima esperienza in una competizione di questa durata. “L’appuntamento di Alcañiz rappresenterà per noi un ulteriore banco di prova nell’ottica Road to Le Mans” – è stato il commento del team manager Max Sigalini“questa gara servirà alla squadra per crescere ancora e misurarsi in una nuova sfida. La Tatuus PY012 continua ad essere oggetto del lavoro di sviluppo che stiamo portando avanti da due stagioni. Il nostro obiettivo è raccogliere dati e informazioni che ci permetteranno di arrivare a disputare la gara di durata per eccellenza: la 24 Ore di Le Mans”.

Anche per i piloti Roberto Lacorte e Giorgio Sernagiotto, si tratterà del debutto assoluto in una 9 ore no-stop. Un’esperienza importante, ma anche una prima prova generale in vista della loro futura partecipazione alla classica de La Sarthe, fine ultimo di un progetto ambizioso ma sicuramente concreto che assieme stanno portando avanti.

Roberto Lacorte:”la 9 Ore di Aragon rappresenta davvero un test severo per tutto il team. In una gara di questa durata vale tantissimo il gruppo e l’affiatamento tra tutti i suoi componenti, qui emerge chi ha più metodo e testa. Per noi piloti il compito è duro sia in termini fisici sia nel saper dosare la capacità imprescindibile di essere veloci con la cura della vettura nel saperla portare alla fine della nona ora in buone condizioni. La voglia di ritornare in pista è tanta e sono certo che io e Giorgio daremo il massimo per fare un buon lavoro.”

Giorgio Sernagiotto:”è la mia prima volta ad Alcañiz. Il circuito è magnifico, pieno di saliscendi e immerso nel deserto spagnolo. Affronteremo la 9 Ore solo in 2, io e Roberto, e guideremo ciascuno 4 ore e mezza… sarà una bella sfida.”

La gara, come già detto, si svolgerà sul circuito spagnolo di Alcañiz che si snoda per una lunghezza totale di 5344 metri. Il programma prevede per venerdì due sessioni di prove libere, ciascuna di 60′, le qualifiche (alle 17:30) e un’ulteriore sessione in notturna che prenderà il via alle 21:00. Il semaforo verde si accenderà invece sabato alle 14:35.