Pharmanutra e Alesco al Vitafoods Europe 2015

Published: 11 May 2015 13:14

Dal 5 al 7 maggio Pharmanutra e Alesco hanno partecipato al Vitafoods Europe 2015 di Ginevra, evento di riferimento per il mercato nutraceutico e degli alimenti funzionali che ospita ogni anno oltre 13.000 visitatori e più di 700 espositori da tutta Europa

Un salone espositivo importante e una prestigiosa vetrina internazionale in cui non sono mancate occasioni di confronto e arricchimento con fornitori e partner consolidati:

178 biglietti da visita raccolti,
oltre 200 contatti attivati da 44 paesi differenti,
1 stand gremito per tre giorni,
1 evento dedicato all’interno dell’Innovation Tour.

Tre giornate in overbooking di appuntamenti allo stand in cui il confronto con i partner internazionali ha permesso di approfondire il tema della tecnologia sucrosomiale come evoluzione della ormai consolidata tecnologia liposomiale di Pharmanutra.

Nuovi dati relativi alla tecnologia degli Ultra- (UltraMag, UltraZin e UltraIod) per Alesco che hanno mostrato come la tecnologia sucrosomiale non è più limitata esclusivamente alla microincapsulazione del ferro ma è altamente efficace anche con altri micronutrienti come magnesio, zinco e iodio.

Degno di nota l’intervento del Dott. Germano Tarantino, direttore scientifico di Pharmanutra, all’Innovation Tour “Innovative ways to enhance bioavailability” in cui ha affrontato la tematica della biodisponibilità dei micronutrienti e le relative situazioni di carenze degli stessi.
Moltissime sono state le domande tra i partecipanti a dimostrazione dell’interesse sulla tematica.

Non poteva mancare un approfondimento sul ferro: Pharmanutra ha presentato il full paper del Dott. Antonio Pisani “Effect of oral liposomial iron versus intravenous iron for treatment of iron deficiency anaemia in CKD patients: a randomized trial”  pubblicato dalla Oxford University Press in cui si confronta l’utilizzo del Sideral FORTE con le terapie endovenose per il trattamento degli stati di anemia in pazienti con insufficienza renale cronica (IRC).

Confronto e arricchimento sono state le parole chiave di queste tre giornate che hanno permesso ti rientrare in Italia con un forte riconoscimento per il lavoro svolto e lo slancio per intraprendere nuovi progetti.