Sideral veleggia alla Arci 650

Published: 02 April 2014 09:41

 Lo scorso weekend si è svolta la “Arci 650” mini regata di altura per 170 miglia con partenza, prevista per il venerdì alle ore 12, da Talamone, doppiaggio di Giannutri, Capraia e rientro a Talamone.
Ha partecipato alla regata l’imbarcazione sponsorizzata Sideral, varata all’inizio dell’anno, con un equipaggio composto da Andrea Fornaro e Raffaele Fredella. Il programma dell’imbarcazione prevede, dopo il rodaggio in mediterraneo e nel Nord d’Europa, la partecipazione alla famosa “MiniTransat 2015” la traversata dell’Oceano Atlantico in solitario.

L’imbarcazione era alla sua prima regata e, non essendoci mai stata occasione di confrontarsi con altri mini, era tutto da scoprire. La voglia di riuscire bene in questa prima prova era comunque molta, anche per il numero di sostenitori della barca sponsorizzata Sideral presenti sul posto. Dopo una partenza un po’ forzata ma che garantisce un primo posto, giunti al canale di Piombino cala il vento e la barca si ritrova a bolinare con 3-4 nodi di vento, manca esperienza, viene raggiunta e superata, issa il leggerissimo codezero e riparte.

L’arrivo di bordo a Capraia permette finalmente di usare l’A2 con angoli giusti, la barca si distende e inizia a planare, impressionando non poco per la potenza che dimostra avere in poppa: di nuovo avanti a tutti.
Viene raggiunta l’Elba, l’imbarcazione perde la prima posizione girando larga ma niente di grave anche se in direzione del Giglio il vento cala. Qui l’intuizione del vento catabatico: Fornero e Fredella si buttano sotto costa, la barca scivola via veloce e ripassa in testa di nuovo, il vento sale e con il code0 fa rotta per Giannutri.
Raggiunta l’isola viene perso il vantaggio per un momento di distrazione ma con lo Spinnaker viene ripresa velocità e la gara rimane aperta finché l’avversario si avvantaggia tanto quanto basta per andare a vincere.

L’Argo 650 si è rivelata una barca potente e molto stabile, come del resto l’affiatamento della squadra. Fornaro infatti afferma: “Sono soddisfatto dell’ottimo risultato, soddisfattissimo della barca e del feeling con il mio coskipper Raffaele. Volevamo finire la gara e prendere le miglia di qualifica per una gara di categoria B e l’abbiamo fatto. Adesso la barca va in cantiere per prepararsi al prossimo appuntamento a maggio in Bretagna”.