Mezza maratona… The day after

Pubblicato: 28 Settembre 2015 09:29

Questo fine settimana Pharmanutra ha supportato con Celadrin due mezze maratone: la Mezza Maratona Città di Foligno e l’Alfea Pisa Half Marathon.

I punti massaggio nelle due diverse città sono stati presi d’assalto dai podisti che avevano appena terminato la gara e che oltre alla fatica si portavano dietro un sacco di domande sul post competizione:

Domani vado a farmi un altro massaggio?
Ho un dolore qui… cosa potrebbe essere?
Ho un ginocchio che non mi piace per niente, domani riposo assoluto?
E così via…

Abbiamo pensato ri raccogliere per voi un po’ di consigli che potrebbero esservi utili.

Fare o non fare
In generale, salvo traumi specifici come contratture, stiramenti, infiammazioni ecc., vince la scuola di pensiero del “fare qualcosa” contro quella del riposo assoluto. Fare attività fisica o sottoporsi a un massaggio che vada ad attivare la nostra circolazione sanguigna, permette un maggior e miglior allontanamento delle tossine prodotte durante la gara o allenamento intenso svolto. Quindi teoricamente e praticamente, una seduta di scarico aiuta ad “accelerare il recupero” post gara.

Due giorni dopo
Un altro aspetto da tenere in considerazione è che spesso la gara “presenta il conto” il martedì (se si è svolta la gara la domenica). Questo vuol dire che può capitare di sentire delle gambe buone il giorno dopo la gara, magari un po’ affaticate, ma libere e brillanti. Dopo una gara andata bene, il morale è alto e se le gambe vanno a braccetto con la testa il pericolo di farsi prendere la mano è concreto con il rischio di affaticarsi senza che ve ne sia motivo. Questo porta di conseguenza a tempi di recupero più lunghi rispetto a quelli che potrebbero in realtà essere. C’è da usare sempre la testa ed evitare, anche se si sta bene, di forzare il ritmo il giorno seguente la gara.

A livello fisiologico
Dopo un’attività fisica intensa e prolungata come una mezza maratona a livello di fibre muscolari si creano tanti micro traumi e, per ovviare, l’organismo scatena il processo infiammatorio. Attraverso l’attività fisica o un massaggio terapeutico riattiviamo la circolazione portando sangue e ossigeno nei muscoli e aiutando in questo modo l’organismo a recuperare più velocemente.