PharmaNutra tra le aziende espositrici del CPhI Worldwide 2019 di Francoforte

Pubblicato: 08 Novembre 2019 10:10

Dal 5 al 7 novembre si è tenuto il CPhI Worldwide 2019: tre giorni dedicati al meglio del pharma mondiale, durante i quali PharmaNutra ha presentato ai partner internazionali le novità scientifiche più recenti.

 

 

Si è conclusa ieri a Francoforte la trentesima edizione del CPhI Worldwide, la più importante fiera internazionale del settore farmaceutico, che quest’anno ha riunito oltre 45.000 partecipanti.

 

 

Alla sua seconda esperienza in qualità di azienda espositrice, PharmaNutra ha riscontrato un notevole successo in termini di visibilità e affluenza al proprio stand, in linea con il trend di crescita dell’evento – sia in termini di partecipazione che di importanza – che rappresenta il meglio dell’intera filiera produttiva farmaceutica.
Presenti in Germania il Presidente di PharmaNutra S.p.A. Andrea Lacorte, il Consigliere Delegato Carlo Volpi e il Direttore Scientifico Dottor Germano Tarantino, assieme al team R&D e al reparto estero del Gruppo.

 

 

“Il CPhI è un evento della massima importanza, non solo rappresenta un’opportunità per stabilire contatti commerciali con aziende e professionisti provenienti da tutto il mondo, ma anche un’occasione utile per incontrare i nostri partner esteri. Rispetto alla nostra prima partecipazione come espositori, nel 2018, in questa edizione abbiamo riscontrato un indubbio aumento della reputazione dell’azienda. Siamo già presenti con successo in oltre 50 Paesi nel mondo e questo è sicuramente un indice di affidabilità”, commenta il Presidente Andrea Lacorte.

 

 

“Abbiamo numerosi obiettivi per quanto riguarda i mercati esteri, sia a breve che a medio-lungo termine”, dichiara il COO del Gruppo, Carlo Volpi. “Da un lato tutti i partner con cui collaboriamo sono in crescita con l’attuale portafoglio prodotti e il prossimo passo sarà l’ampliamento dell’offerta commerciale nei singoli Paesi, a partire dall’introduzione di Cetilar®, ApportAL® e UltraMag®. Dall’altro lato, tra il 2020 e l’inizio del 2021 inizierà la fase di commercializzazione in tutti i Paesi in cui recentemente abbiamo firmato nuovi accordi di distribuzione. A questi si aggiungeranno le collaborazioni i cui contatti sono stati avviati in occasione di questo CPhI 2019. Ci aspettiamo, quindi, di chiudere l’anno con una crescita significativa e di darvi continuità nei prossimi anni”.

 

 

Dal punto di vista dello sviluppo scientifico, durante la tre giorni del CPhI 2019 il reparto R&D del Gruppo ha presentato i risultati di nuove ricerche relative ad entrambe le linee di punta dell’azienda. “Per quanto riguarda Cetilar®, è stato recentemente pubblicato uno studio condotto su atleti professionisti, focalizzato sull’uso quotidiano e combinato di Cetilar® Crema e Cetilar® Patch durante la fase di riabilitazione. Relativamente a SiderAL®, invece, sono state presentate evidenze riguardanti la ricerca di base e il meccanismo di azione del Ferro Sucrosomiale®, oltre agli studi clinici discussi durante l’ultimo IMCID (International Multidisciplinary Course on Iron Deficiency) tenutosi a Roma lo scorso marzo”, racconta Germano Tarantino, Chief Scientific Officer di PharmaNutra.

 

 

Un bilancio più che positivo, che porta l’azienda a focalizzarsi già sui prossimi eventi del 2020, come anticipa il Presidente Lacorte: “Dal 12 al 14 maggio torneremo al Vitafoods Europe di Ginevra e poi ci concentreremo sul CPhI Worldwide 2020, che si terrà dal 13 al 15 ottobre a Milano: giocando in casa non possiamo che ambire ad avere uno spazio ancora più prestigioso all’interno dell’evento”.