Un 2018 ricco di impegni per il Vitamina Sailing Team

Pubblicato: 20 Dicembre 2017 12:34

E’ una stagione agonistica intensa e ricca di appuntamenti di rilievo internazionale quella che aspetta il Vitamina Sailing Team, la squadra capitanata dal Presidente di PharmaNutra SPA Andrea Lacorte che dopo un 2017 segnato da rilevanti successi, si prepara a rimettersi in gioco con una serie di importanti novità. “La principale è che dopo diversi anni di militanza, lasciamo la classe Melges 32 per passare al nuovo, atteso Melges 40, una barca bellissima e molto veloce che farà certamente parlare di sé nei prossimi anni”, spiega Lacorte con un entusiasmo che rende al meglio la grande trepidazione che si sta vivendo in attesa dei primi appuntamenti agonistici. “Il Melges 40 sarà il fulcro della nostra attività per tutto il 2018, ma non solo: abbiamo confermato infatti il nostro impegno anche nel circuito di catamarani M32, le Mediterranean Series che abbiamo già vinto l’anno scorso e le North America Series: l’anno prossimo il circuito europeo sarà ancora più partecipato e avvincente, con diverse novità tra cui una tappa a casa nostra, con base al Porto di Pisa, e l’esperienza accumulata in questa stagione, ci sarà molto utile per provare a bissare questo successo”.
Se la conferma nell’ambito dei catamarani M32 appare quasi scontata, il discorso cambia alla voce Melges e il passaggio al nuovo, impegnativo e in parte ancora tutto da scoprire 40’, è una bella e ambiziosa scommessa. “Potevamo continuare a regatare con il 32’, sarebbe stato certamente più facile considerata tutta l’esperienza che abbiamo accumulato in questi anni, ma a me piacciono le sfide vere, gli stimoli, e il Melges 40 ne offre davvero parecchi”, puntualizza Lacorte. “Non sono un nostalgico, voglio confrontarmi con il futuro, con la tecnologia, e il Melges 40 è una barca moderna che guarda avanti, a partire dalla scelta delle appendici mobili. Attualmente è il monotipo più tecnologico in circolazione, la differenza con le altre barche è davvero marcata”.
La stagione del Melges 40, che sarà brandizzato Cetilar® e in Italia farà base al Porto di Pisa, si svilupperà principalmente in Spagna: dopo il varo della barca a Valencia, a metà febbraio, sono previsti allenamenti e regate a Palma di Maiorca, poi un evento a Porto Cervo (luglio) e uno a Barcellona (fine ottobre), prima di un possibile trasferimento in Florida per una serie di regate in Autunno. A bordo di Vitamina, in regata per lo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, ci sarà l’equipaggio che in questi anni ha regatato sul Melges 32, a partire dal team manager e comandante della barca Matteo De Luca, più un paio di new entry di spicco come il tattico sloveno Branko Brncic, che affiancherà in pozzetto il timoniere Andrea Lacorte, e il grinder Massimo Gherarducci.
Sul catamarano M32, invece, che come gli anni scorsi scenderà in acqua griffato SiderAL®, accanto a Lacorte e De Luca (rispettivamente al timone e a prua), ci saranno come l’anno scorso i giovani australiani Torvar Mirsky e Cameron Seagreen, che a fine ottobre, in Cina, si sono laureati Campioni del Mondo Match Race. “Sono ragazzi forti, con un potenziale in parte ancora tutto da esprimere. Averli nuovamente a bordo è un bel colpo”, spiega Lacorte, che si prepara ad affrontare i primi impegni della stagione a Miami, in Florida, dove sono in programma una serie di eventi fino ad aprile. Successivamente l’attività degli M32 si sposterà in Mediterraneo – compresa una tappa del circuito a Marina di Pisa, con Cetilar® main sponsor, nell’ambito degli appuntamenti che precedono la 151 Miglia, la celebre regata offshore che ormai attira 200 barche sulla linea del via – prima del gran finale in programma a Chicago, tra fine settembre e i primi di ottobre, sede di un Campionato del Mondo che si preannuncia come uno degli eventi clou della stagione velica internazionale.