Vitamina Veloce SiderAL secondo nel circuito M32 2018

Pubblicato: 16 Ottobre 2018 15:36

Con le ultime, spettacolari prove disputate sabato scorso nel golfo di Trieste, si è conclusa l’ultima tappa delle Cetilar M32 Sailing Series 2018, il circuito internazionale di regate riservato ai catamarani M32 che nel corso dell’anno è andato di scena a Valencia, Marina di Pisa, Kristiansand (NOR), Aarhus (DEN) e Gargnano, sul lago di Garda. Una stagione intensa, che avuto nel Vitamina Sailing, il team capitanato dall’imprenditore Andrea Lacorte, fondatore e Presidente di PharmaNutra SPA, uno dei protagonisti assoluti, grazie al secondo posto con cui ha chiuso la classifica finale e il successo tra i Corinthian, la speciale classifica riservata gli armatori-timonieri.

 

A Trieste, in quest’ultima tappa della stagione che si è disputata da giovedì e sabato nell’ambito degli eventi che hanno preceduto la 50ma edizione della Barcolana, sono state disputate un totale di otto prove, a pochi metri dalle Rive per consentire al folto pubblico di seguire da vicino le evoluzioni dei veloci catamarani M32 e vivere uno spettacolo fatto di manovre mozzafiato, sorpassi spettacolari e scariche di adrenalina. La vittoria di tappa è andata agli inglesi di GAC Pindar, con Vitamina Veloce SiderAL terzo classificato, un successo che ha consentito al team del campione di match race Ian Williams di aggiudicarsi questa edizione 2018 delle Cetilar M32 Sailing Series davanti allo stesso Vitamina e al team svedese di Vikings, capitanato da Hakan Svensson.

 

Archiviate con successo le regate degli M32, il 2018 del Vitamina Sailing – in regata per lo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa e con base logistica al Porto di Pisa – prosegue con l’ultimo appuntamento stagionale del Melges 40 Grand Prix, il circuito riservato ai monotipi Melges 40 che ha in Vitamina Cetilar uno dei protagonisti. L’appuntamento è dall’8 all’11 novembre a Lanzarote, Isole Canarie, la stessa location che in seguito ospiterà i primi due eventi del circuito 2019 (24-27 gennaio e 21-24 marzo).

 

“La stagione degli M32 si è conclusa in uno scenario pazzesco, quello della regata più affollata del mondo. E vedere in questo contesto cinque catamarani velocissimi che andavano il triplo rispetto a tutte le altre barche, è stato qualcosa di speciale, meraviglioso”, spiega Andrea Lacorte. “A Trieste abbiamo regatato in tutte le condizioni di vento possibili, fino ai 20 nodi dell’ultimo giorno, in cui abbiamo superato i 30 nodi di velocità. Posso assicurare che toccare quelle velocità, a 58 anni, su barche che richiedono un atletismo fuori dal comune, non è uno scherzo. Per quanto riguarda la stagione in generale, è stata bella e intensa, e il risultato finale è più che soddisfacente, perché siamo primi tra gli equipaggi con timoniere non professionista, oltre che secondi in generale. L’anno prossimo”, prosegue Lacorte, “ci aspetta una stagione molto intensa, con alcuni cambiamenti relativi alla gestione della classe e del circuito di regate. L’idea è di avere una classe continentale più coesa con quella americana e un circuito più strutturato con tre tappe in Scandinavia, tre in Italia e il Campionato Mondiale sul lago di Garda, a cui saranno presenti diversi equipaggi statunitensi. Sulla base di queste prerogative e con la garanzia di poter contare su servizi adeguati al nome della nostra azienda, valuteremo se sponsorizzare nuovamente il circuito europeo con il nostro brand Cetilar. Sicuramente è nelle nostre intenzioni, anche perché l’M32 è una barca super divertente, economica e altrettanto sicura – molto di più di tanti monotipi in circolazione – con un rapporto costo/divertimento che non ha paragoni nell’ambito della vela agonistica e diverse facilitazioni in arrivo per i nuovi armatori”.