AIRC Basilicata: Una gara per la ricerca

Pubblicato: 14 Aprile 2014 14:25

Tutti in gara per la ricerca con la “StraMarconia Emanuele Angelone” organizzata dall’Associazione Emanuele 11e72 – Cultura e Arte per la Ricerca sul Cancro. PharmaNutra, da sempre vicina allo sport e agli atleti con Celadrin, abbraccerà anche quest’anno questa gara podistica a sostegno della ricerca.

Fremono infatti i preparativi per l’edizione 2014 della StraMarconia Emanuele Angelone sempre più partecipata ed attrattiva a livello extra-regionale.

L’edizione 2013 ha visto per la prima volta l’inserimento nel calendario Fidal e patrocinata dal Coni e ha messo in movimento centinaia di gambe che hanno segnato il passo della ricerca sul cancro. Le principali vie di Marconia sono state attraversate dalla passione per lo sport e dall’orgoglio di dare il proprio contributo alla battaglia contro il tumore che qualche anno fa ha portato via il giovane Emanuele Angelone. Sport e cultura si sono incrociati ancora una volta su un persorso che ha fatto della sostenibilità ambientale la sua bandiera.

La StraMarconia 2013, infatti, ha rappresentato anche un’occasione per riflettere sui temi del rispetto dell’ambiente e della tutela della salute. La filosofia delle 4R (Riduzione, Riutilizzo, Riciclo e Recupero dei materiali), che ispira tutti gli eventi dell’associazione “Emanuele Angelone”, si è declinata nell’uso di bicchieri biodegradabili e compostabili in Mater-Bi, con un risparmio di più di duemila bottigliette di plastica, nella collocazione sul tracciato della gara di totem informativi curati da Studio Oikos di Pisticci e nella scelta di prodotti a chilometro zero per la composizione del cesto ricevuto dai primi classificati. Inoltre, grazie alla collaborazione con la rivista Al Parco Lucano, la StraMarconia sarà fra gli eventi green che contribuiranno alla piantumazione di migliaia di alberi a Matera, per sostenere la sua candidatura a Capitale Europea della Cultura 2019.

“Osservare sui volti dei partecipanti la determinazione e l’impegno con cui hanno gareggiato – hanno raccontato i coordinatori della StraMarconia, Massilimiliano Cisterna e Antonio Angelone – è stato per noi un grande motivo di gratificazione, ma soprattutto non ci fa sentire soli nella lotta che abbiamo intrapreso da qualche anno contro l’inquinamento ambientale che, nel nostro territorio, si traduce in un trend in forte crescita del tasso di incidenza, prevalenza e mortalità per patologie tumorali”.

Sull’onda del successo dell’edizione passata gli organizzatori sono già all’opera per migliorarsi ancora in questa edizione 2014.

Vi terremo aggiornati!