Pharmanutra per AMURT: Natale 2015

Pubblicato: 22 Dicembre 2015 15:03

Ogni mano, per quanto piccola, lascia un impronta nel mondo.

Con questa frase ogni anno ci fermiamo un momento per raccontarvi di una cosa bella che facciamo e di cui andiamo particolarmente fieri.

Anche in questo 2015 con il nostro gruppo di aziende, costituito da AlescoPharmanutra e Junia Pharma, abbiamo scelto di rinnovare il sostegno ad AMURT nella realizzazione dei progetti per lo sviluppo nelle aree più povere perché, come noi, l’associazione lavora con passione ed entusiasmo mettendo le persone prima di tutto. 

Il nostro impegno quotidiano nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni innovative ed efficaci per il miglioramento della salute e della qualità della vita anche quest’anno si conclude con la scelta di raccontare attraverso un libro fotografico composto dai bellissimi scatti di Erberto Zani il “mondo nero” delle estrazioni illegali di minerali in Colombia, Repubblica Democratica del Congo e India. 

Il libro Black World ci parla, attraverso le sue foto e i suoi testi, del nero mondo in cui sono costretti a vivere milioni di persone, fatto di miniere, polvere e paura. Dove la presenza di enormi giacimenti minerari si trasforma in una maledizione per gli abitanti e l’illegalità viene indotta da giochi di potere e subdola economia. Il progetto vuole essere una testimonianza, una voce per non dimenticare gli “invisibili”, coloro che non fanno parte della Storia con la “S” maiuscola, ma tentano semplicemente di non venire travolti dall’onda del progresso, troppo spesso caratterizzata da interessi privi di scrupoli.

— 

L’ AMURT ITALIA Onlus è un’associazione che opera in campo socio-ambientale ed è parte del vasto movimento di ricerca spirituale che è stato sviluppato nel dopoguerra da R.P. Sarkar, grande umanista e guida spirituale, e che si ispira alla tradizione del Tantra Yoga.

AMURT è nata con lo scopo di fare servizio all’umanità, in particolare aiutando i poveri ed i gruppi sociali più svantaggiati in tutto il mondo. Opera nei diversi ambiti dell’emergenza umanitaria e dell’aiuto allo sviluppo, prevalentemente attraverso microprogetti e altri interventi concreti, ma senza trascurare gli ambiti politici e di advocacy. Nel tempo Amurt è cresciuta e oggi ha gruppi di volontari in oltre 80 Paesi nel mondo. Il suo personale, di estrazione culturale e professionale molto diversa, condivide un ideale di vita basata sulla crescita dell’essere umano in tutti suoi aspetti: spirituale, intellettuale e materiale. Esso opera completamente a titolo di volontariato, senza alcuna retribuzione. Una delle attività prevalenti di AMURT consiste nella creazione e nella gestione in tutto il mondo di case per orfani o bambini comunque bisognosi (Childrens Home), dove bambini di ogni età possono trovare a lungo termine ospitalità, nutrimento, educazione, e l’affetto di cui hanno bisogno, fino al raggiungimento della maggiore età.