23 November 2021 |

Nuovi studi scientifici sulla Tecnologia Sucrosomiale® applicata al ferro

studi scientifici tecnologia sucrosomiale - provetta di laboratorio contenente ferro sucrosomiale davanti al microscopio

Sorry, this entry is only available in Italian.

Negli ultimi mesi sempre più studi scientifici si sono concentrati sull’utilizzo della Tecnologia Sucrosomiale® applicata ai minerali. Nello specifico, il 2021 è stato un anno particolarmente proficuo per la ricerca preclinica e clinica sul Ferro Sucrosomiale®, che ha visto la pubblicazione di otto articoli integrali di rilevanza internazionale che interessano diversi ambiti della ricerca.

Di seguito riportiamo alcuni degli studi più rilevanti e recenti, con un breve riassunto dei dati più significativi. In conclusione troverete l’elenco completo degli studi scientifici relativi al Ferro Sucrosomiale® usciti negli ultimi 12 mesi, che vi invitiamo ad approfondire nell’area professionisti del sito Sideral.it.

I vantaggi del Ferro Sucrosomiale®: evidenze scientifiche in ricerca di base e cardiochirurgia

Il Ferro Sucrosomiale® è utile in tutti quegli ambiti in cui spesso si verifica una carenza di ferro, e le pubblicazioni di questo anno dimostrano come questa problematica si riscontri in vari contesti clinici. Le recenti pubblicazioni riguardano infatti la gastroenterologia, la nefrologia, la cardiologia e anche la cardiochirurgia.

Proprio a questo proposito, un recente studio su 1000 soggetti è stato condotto dal Dr. Luca Weltert, dell’Università Internazionale per le Scienze della Salute “San Camillus” di Roma. La ricerca ha evidenziato l’utilità di Cardio SiderAL® nella preparazione agli interventi di chirurgia cardiaca elettiva, consentendo di aumentare i livelli di emoglobina preoperatoria e di ridurre la necessità di trasfusioni di sangue subito dopo l’operazione.

È molto attiva anche la ricerca di base sul Ferro Sucrosomiale®, che permette di studiare alcuni aspetti peculiari su modelli in vitro e animali, al fine di comprendere meglio il meccanismo d’azione di SiderAL®. Tra questi sicuramente una delle ricerche più interessanti e innovative è quella condotta in collaborazione con il Dr. Frazer, del QIMR Berghofer Medical Research Institute di Herston in Australia. Lo studio valuta gli effetti del Ferro Sucrosomiale® sul microbioma intestinale, cioè studia come varia il tipo e la quantità dei microrganismi che costituiscono la flora batterica intestinale in seguito all’assunzione di ferro.

Lo studio del microbioma è un tema che negli ultimi anni ha riscosso un interesse crescente da parte della comunità scientifica, perché permette di prevedere e correlare i benefici di certe sostanze o stili di vita con la salute generale dei soggetti attraverso lo studio dei batteri che colonizzano il nostro intestino. I risultati dello studio, condotto su topi sideropenici, mostrano per la prima volta che il Ferro Sucrosomiale® è in grado di indurre cambiamenti positivi nel microbiota intestinale, al contrario di ciò che avviene con i normali ferri convenzionali, che influenzano negativamente la quantità e la qualità del microbiota. Questa scoperta suggerisce una possibile spiegazione della migliore tollerabilità gastrointestinale del Ferro Sucrosomiale® rispetto ai ferri orali convenzionali che, come è noto, sono poco tollerati e provocano i tipici effetti avversi come gastralgie, diarrea o costipazione.

L’impatto della Tecnologia Sucrosomiale® in diversi ambiti clinici

Gli studi scientifici citati dimostrano come la Tecnologia Sucrosomiale®, grazie al suo meccanismo di azione unico e brevettato, possa fare la differenza in ambiti clinici anche molto differenti da loro, ma tutti accomunati da problematiche relative all’assorbimento del ferro e alla gestione delle risorse ematiche.

Da anni infatti la ricerca PharmaNutra, grazie alla collaborazione con le principali Università italiane e numerosi Istituti di ricerca esteri, sta portando avanti studi clinici e di base che comprendono il più ampio numero di ambiti medici possibile, con l’obiettivo di dimostrare come l’utilizzo del Ferro Sucrosomiale® rappresenti una valida alternativa rispetto alle comuni formulazioni a base di ferro attualmente in commercio. Vantaggi concreti, che impattano positivamente su ogni aspetto clinico: dalla diminuzione delle problematiche di tollerabilità gastrointestinale all’aumento della compliance dei pazienti, dalla riduzione della necessità di trasfusioni e di ricorrere alla integrazione di ferro per via endovenosa, con conseguente diminuzione dei costi sanitari.

Di seguito riportiamo le referenze bibliografiche degli studi scientifici più recenti riguardanti la Tecnologia Sucrosomiale® applicata al ferro. Gli articoli sono disponibili per i professionisti sanitari in versione integrale su areariservata.sideral.it:

  • Karavidas A et al. Oral Sucrosomial iron improves exercise capacity and quality of life in heart failure with reduced ejection fraction and iron deficiency: A nonrandomized, open-label, proof-of-concept study. Eur J Heart Fail 2021 Jan 9
  • Bertani L et al. Oral Sucrosomial Iron Is as Effective as Intravenous Ferric Carboxy‐Maltose in Treating Anemia in Patients with Ulcerative Colitis. Nutrients 2021, 13, 608.
  • Bastida G et al. Sucrosomial Iron Supplementation for the Treatment of Iron Deficiency Anemia in Inflammatory Bowel Disease Patients Refractory to Oral Iron Treatment. Nutrients 2021, 13, 1770.
  • Asperti M et al. Iron distribution in different tissues of homozygous Mask (msk/msk) mice and the effects of oral iron treatments. Am J Hematol. 2021;1–11.
  • Reggiani F et al. Preliminary experience on the use of sucrosomial iron in hemodialysis: focus on safety, hemoglobin maintenance and oxidative stress. Int Urol Nephrol. 2021 Sep 12.
  • Mazgaj R et al. Comparative Evaluation of Sucrosomial Iron and Iron Oxide Nanoparticles as Oral Supplements in Iron Deficiency Anemia in Piglets. Int J Mol Sci. 2021 Sep 14;22(18):9930.
  • Zakrzewski M et al. Supplementation with Sucrosomial iron leads to favourable changes in the intestinal microbiome when compared to ferrous sulfate in mice. 2021 Oct 25.
  • Pierelli et al. Preoperative Sucrosomial Iron Supplementation Increases Haemoglobin and Reduces Transfusion Requirements in Elective Heart Surgery Patients: A Prospective Randomized Study. Surg Technol Int. 2021 Oct 28;39: sti39/1512