Nuovi riconoscimenti per il Ferro Sucrosomiale®

Pubblicato: 08 Ottobre 2018 13:42

La Tecnologia Sucrosomiale®, il brevetto del Gruppo PharmaNutra alla base del successo della gamma di prodotti a marchio SiderAL®, continua ad ottenere ampio consenso in ambito scientifico grazie a due recenti pubblicazioni rilasciate la scorsa settimana su altrettante prestigiose riviste internazionali. Queste pubblicazioni sono frutto della collaborazione fra la Direzione Scientifica di PharmaNutra (Dott. Germano Tarantino, Direttore Scientifico del Gruppo, e Dott.ssa Elisa Brilli) e importanti Università italiane che hanno un forte expertise sullo studio del metabolismo del ferro.

In un primo articolo uscito sull‘International Journal of Molecular Sciences, realizzato insieme all’Università di Pisa (Prof. Ylenia Zambito, Dott.ssa Angela Fabiano) e dal titolo “Ex Vivo and in Vivo Study of Sucrosomial® Iron Intestinal Absorption and Bioavailability” vengono dimostrate, per la prima volta, nuove evidenze sulla cinetica di assorbimento del Ferro Sucrosomiale®. Lo studio dimostra inoltre come il Ferro Sucrosomiale® possa consentire una maggiore biodisponibilità a livello del midollo osseo, dove avviene il processo eritropoietico.

Il secondo lavoro, “Sucrosomial® Iron Supplementation in Mice: Effects on Blood Parameters, Hepcidin, and Inflammation”, pubblicato sulla rivista Nutrients è stato realizzato presso le Università degli studi di Brescia (Prof. Paolo Arosio, Prof. Maura Poli) e l’Università di Verona (Prof. Domenico Girelli). In questa pubblicazione si evidenzia come l’utilizzo del Ferro Sucrosomiale® non determini un effetto pro-ossidante rispetto al convenzionale ferro solfato, dando quindi una ulteriore interessante indicazione per l’utilizzo dei prodotti Sideral® a base di Ferro Sucrosomiale®.

Germano Tarantino (nella foto), Direttore Scientifico di PharmaNutra, commenta: “Siamo estremamente soddisfatti della pubblicazione di questi due nuovi studi sul Ferro Sucrosomiale®, perché da una parte rappresentano conferme importanti, mentre dall’altra si tratta di nuove evidenze che finora non erano state ancora validate scientificamente. Mi riferisco a una serie di ulteriori dati sulla cinetica del SiderAL®, che rappresentano importanti punti di forza per nuovi sviluppi riguardo l’utilizzo del prodotto. Il fatto che queste pubblicazioni siano arrivate insieme non è un caso, ma una tappa di un percorso iniziato anni fa di cui stiamo raccogliendo finalmente frutti. Sono infatti studi ed esperimenti lunghi ed entro la fine dell’anno saranno pubblicati altri importanti risultati, a dimostrare ulteriormente l’efficacia del nostro Ferro Sucrosomiale®“.