PharmaNutra: il CDA approva il progetto di Bilancio di Esercizio e il Bilancio Consolidato al 31.12.2018

Pubblicato: 13 Marzo 2019 12:37

Continua la crescita a doppia cifra (+23%) trainata dall’espansione sui mercati nazionali ed internazionali

 

€ 46,7 M Ricavi netti (+23% rispetto al 31.12.2017)
€ 11,8 M EBITDA restated (+24% rispetto al 31.12.2017)
€ 7,8 M Risultato netto di periodo restated (+28% rispetto al 31.12.2017)
€ 11,4 M Cassa netta (rispetto a € 9,1 M AL 31.12.2017)
€ 0,50 Proposta dividendo unitario per azione (+52% rispetto al 31.12.2017)

 

Pharmanutra comunica che il Consiglio di Amministrazione, riunitosi nel pomeriggio di martedì 12 marzo 2019, ha esaminato ed approvato il progetto di bilancio d’esercizio al 31 Dicembre 2018 e il bilancio consolidato al 31 Dicembre 2018, redatti ai sensi del Regolamento Emittenti AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale ed in conformità ai principi contabili internazionali IFRS.

Il Bilancio Consolidato del Gruppo Pharmanutra al 31/12/2018 evidenzia i seguenti valori:

 

€ M   31/12/2018   31/12/2017   Variazione
RICAVI NETTI   46,7   37,8   + 23%
EBITDA   12,6   9,4   + 33%
EBITDA RESTATED1   11,8   9,5   + 25%
RISULTATO NETTO DI PERIODO   8,6   6,0   + 42%
RISULTATO NETTO DI PERIODO RESTATED2   7,8   6,0   + 28%
CASSA NETTA   (11,4)   (9,1)   + (2,3)

 

1 L’EBITDA restated al 31/12/2018 è al netto dei ricavi non ricorrenti, pari complessivamente a € 0,82 M, afferenti alla contabilizzazione del credito d’imposta ricerca e sviluppo di cui all’art.3 del D.l. n.145/2013 per le attività di ricerca e sviluppo condotte negli esercizi 2015-2017 da Pharmanutra e Alesco e dei relativi costi di consulenza pari a € 0,08 M.
2 Il Risultato Netto di Periodo restated al 31/12/2018 ha la sola finalità di apprezzare la crescita al netto di componenti che seppur conseguiti hanno carattere non ricorrente. In particolare non sono considerati ricavi non ricorrenti, pari complessivamente a € 0,82 M, afferenti alla contabilizzazione del credito d’imposta ricerca e sviluppo di cui all’art.3 del D.l. n.145/2013 per le attività di ricerca e sviluppo condotte negli esercizi 2015-2017 da Pharmanutra e Alesco e dei relativi costi di consulenza pari a € 0,08 M.

 

Pharmanutra ha concluso l’esercizio 2018 con ricavi netti consolidati pari a 46,7 milioni di Euro, in crescita del 23% rispetto all’esercizio precedente. Tale risultato è stato raggiunto grazie al contributo positivo dei prodotti a marchio SiderAL® e da un’importante crescita del fatturato per prodotti destinati al mercato dei topici per le affezioni osteo-articolari a marchio Cetilar®, che ha generato una crescita del 16% sul mercato domestico.

 

Inoltre, nel corso del 2018 il Gruppo ha ulteriormente rafforzato la propria presenza sui mercati internazionali con una crescita dei ricavi da 8,1 milioni di Euro dell’esercizio precedente a 12,4 milioni di Euro, con un incremento del 52%. I ricavi esteri rappresentano il 26% dei ricavi totali. Questo significativo incremento di performance è da attribuire alla continua attività di ricerca e sviluppo e alle attività cliniche sui prodotti stessi, che generano una rafforzata consapevolezza dell’efficacia dei prodotti presso la classe medica e una crescente percezione della qualità a favore dei consumatori.

 

In particolare, i risultati delle attività di R&S nel corso del 2018 hanno permesso il lancio in Italia di otto nuovi prodotti tra cui Apportal®, Ultramag®, Linea Capricare® e NeoD3® Forte. Si tratta di nuove formulazioni con materia prima proprietaria, sviluppate internamente dal reparto R&S, che da un lato ampliano la gamma nell’ambito dei prodotti sucrosomiali e, dall’altro, propongono soluzioni nuove per quanto riguarda i complementi nutrizionali entrando in nuovi segmenti di mercato e in mercati completamente nuovi.

 

L’EBITDA restated del Gruppo Pharmanutra si attesta a circa 11,8 milioni di Euro, pari ad un margine del 25% sui ricavi netti e con una crescita del 25% rispetto al 2017.
Il Risultato netto di periodo è pari a 8,6 milioni di Euro, con una crescita del 42% rispetto al 31 dicembre 2017.
Il Risultato netto di periodo restated è pari a 7,8 milioni di Euro, con una crescita del 28% rispetto al 31 dicembre 2017.
La Cassa Netta del 2018 registra un’ulteriore evoluzione positiva rispetto al 31 Dicembre 2017 passando da euro 9,1 milioni ad euro 11,4 milioni.

 

Andrea Lacorte, Presidente di Pharmanutra, ha commentato: “Concludiamo un altro anno di significativo sviluppo in cui tutte le nostre linee di prodotto hanno avuto riscontri importanti sia sul mercato, che in ambito scientifico. La crescita è per noi uno stimolo ulteriore per proseguire nella ricerca e nell’innovazione, come dimostra il lancio di 8 nuovi prodotti e il forte impulso dato dalla linea Cetilar®, che sta ottenendo riscontri significativi in un mercato, quello dei lenitivi topici, caratterizzato da una enorme domanda”.

 

Roberto Lacorte, Vice Presidente di Pharmanutra, aggiunge: “Mi piace sottolineare come questi risultati straordinari, che vanno oltre le già positive aspettative del Consensus, siano abbinati ad una crescita geografica del Gruppo, che oggi è attivo in 49 Paesi. Questo testimonia come non ci accontentiamo di consolidare i risultati ottenuti fino ad oggi, ma ci muoviamo verso le prossime sfide, ovvero raggiungere mercati nuovi, fortemente competitivi e ad altissimo potenziale. Mercati su cui potremo affermare progressivamente la validità dei nostri prodotti”.

 

Il bilancio consolidato al 31 dicembre 2018 sarà messo a disposizione del pubblico nei termini e con le modalità previste nel Regolamento Emittenti AIM Italia, nonché sul sito internet di PharmaNutra nella Sezione “Investor Relations”.

 

QUI il comunicato stampa completo.