International Multidisciplinary Course on Iron Deficiency: la settima edizione si terrà a Roma l’8 e il 9 marzo

Pubblicato: 19 Febbraio 2019 17:38

Organizzato da PharmaNutra S.p.A. in collaborazione con il proprio partner commerciale Zambon, l’International Multidisciplinary Course on Iron Deficiency vedrà la partecipazione di specialisti e ricercatori provenienti da tutto il mondo.

 

Manca ormai meno di un mese alla settima edizione dell’International Multidisciplinary Course on Iron Deficiency (IMCID), che si terrà a Roma, presso l’NH Collection Roma Vittorio Veneto, venerdì 8 e sabato 9 marzo 2019.

 

L’obiettivo dell’International Multidisciplinary Course on Iron Deficiency è di presentare annualmente aggiornamenti e nuove evidenze scientifiche riguardanti il trattamento della carenza di ferro.
Come emerso nel corso della sesta edizione del congresso, tenutasi lo scorso anno a Lisbona, l’anemia è una delle patologie più comuni a livello mondiale e oltre il 50% dei casi è riconducibile alla carenza di ferro. A causa della natura stessa di questo minerale, il trattamento della carenza di ferro risulta problematico. In molti casi infatti, il ferro è mal tollerato a livello intestinale ed i pazienti spesso sono costretti ad interrompere le cure o a ricorrere a rischiosi trattamenti endovenosi. Per questo motivo il Ferro Sucrosomiale®, un prodotto unico brevettato da Alesco, società del Gruppo PharmaNutra, rappresenta una vera e propria innovazione perché, nonostante sia una formulazione orale, dimostra una maggiore tollerabilità e biodisponibilità rispetto ai ferri tradizionali che si trovano in commercio. Nel corso dell’International Multidisciplinary Course on Iron Deficiency saranno infatti presentati gli ultimi dati ottenuti dagli studi clinici sviluppati con l’uso del Ferro Sucrosomiale®.

 

La settima edizione dell’International Multidisciplinary Course on Iron Deficiency sarà presieduta dal Dott. Sandro Barni, Direttore del Dipartimento Oncologico e dell’Oncologia e primario emerito dell’Ospedale di Treviglio (BG). Il coordinamento è affidato ad un Comitato Scientifico, formato dallo stesso Dott. Barni, insieme al Dott. Manuel Muñoz del Dipartimento di Chirurgia, Biochimica ed Immunologia dell’Università di Malaga e membro del Consiglio Direttivo del NATA, e al Dott. Germano Tarantino, Direttore Scientifico di PharmaNutra S.p.A.

 

Il programma del primo giorno prevede tre sessioni, incentrate sul tema della carenza di ferro in ambito pediatrico e ginecologico, oltre ad un intervento più generale che illustrerà il meccanismo di assorbimento del ferro nell’organismo e le evidenze scientifiche pre-cliniche riguardanti l’uso del Ferro Sucrosomiale®.
Il tema della seconda giornata di approfondimenti sarà invece il trattamento della carenza di ferro attraverso l’uso del Ferro Sucrosomiale® in diverse esperienze cliniche: a partire quindi dal caso di malattie infiammatorie croniche intestinali, all’ambito nefrologico, oncologico e nel settore della medicina interna. Concluderà la giornata un focus specifico in materia di PBM (patient blood management), ossia la gestione delle risorse ematiche in ambiente chirurgico.

 

Clicca qui per scoprire il programma completo dell’IMCID 2019!