La crescita di PharmaNutra ad un anno dalla quotazione in Borsa

Pubblicato: 18 Luglio 2018 12:00

Crescita a doppia cifra, apprezzamento del valore del titolo e deciso aumento del market cap: a soli 12 mesi dalla quotazione, il Gruppo PharmaNutra registra un significativo balzo sul mercato e si prepara a nuovi traguardi

 

 

PharmaNutra festeggia oggi il primo anniversario della quotazione in Borsa, avvenuta esattamente il 18 luglio 2017. Un anno intenso, in cui il mercato ha manifestato grande interesse e apprezzamento per la Società fondata nel 2003 dai fratelli Andrea e Roberto Lacorte, attuali Presidente e Vicepresidente del Gruppo.

 

 

I numeri testimoniano il chiaro percorso di costante crescita: il valore dell’azione di PharmaNutra è, infatti, passato dai 10 Euro del giorno della quotazione ai 15,05 Euro del 17 luglio 2018*, mentre la capitalizzazione dell’azienda è cresciuta di oltre il 48%, passando da 89 milioni a 145,7 Milioni di Euro al 17 luglio 2018**. L’andamento del fatturato, che negli ultimi 12 mesi ha registrato un’importante crescita a doppia cifra (+15,3% rispetto al 2016), sia sul mercato italiano che su quello internazionale, riflette uno sviluppo costante del business del Gruppo. Se si prende in esame il periodo gennaio-maggio 2018, rispetto allo stesso intervallo di tempo del 2017, in Italia le vendite sono aumentate del 20%, mentre a livello internazionale l’incremento è stato pari al 48%.

 

 

Questi risultati sono stati principalmente sostenuti da tre driver di crescita fondamentali per lo sviluppo del business di PharmaNutra: lo sviluppo di tecnologie innovative assieme al lancio di nuovi prodotti, il potenziamento della rete commerciale in Italia e l’internazionalizzazione del Gruppo. Un percorso che l’azienda è pronta ad affrontare con passione ed entusiasmo, mantenendo una sua precisa identità fondata su valori chiari e condivisi.

 

 

Il Presidente di Pharmanutra, Andrea Lacorte, ha commentato: “Il bilancio di questi 12 mesi in Borsa è molto positivo: l’andamento del titolo, da inizio anno ad oggi, ha evidenziato un incremento molto superiore rispetto agli indici FTSE AIM e FTSE MIB, a conferma dell’apprezzamento da parte del mercato di quanto finora realizzato. Guardando al futuro, ci sono basi più che solide per continuare a crescere: abbiamo diversi progetti in corso e numerose ricerche che già si prospettano sicuramente promettenti, così come idee pronte per essere concretizzate. Siamo i primi ad investire in PharmaNutra, pertanto sappiamo bene quali sono le aspettative degli investitori e confidiamo che i mercati continueranno ad apprezzare il nostro lavoro”.

 

 

“PharmaNutra si è adattata perfettamente alle procedure che disciplinano un’azienda quotata in Borsa e oggi, grazie alla quotazione, è più solida, strutturata e in grado di continuare in questa crescita condivisa con il mercato. L’attrattività del titolo PharmaNutra è testimoniata e confermata anche dall’ingresso di nuovi investitori internazionali”, aggiunge Roberto Lacorte, Vicepresidente del Gruppo. “Obblighi e regole introdotte con l’entrata in Borsa non sono niente di rivoluzionario per noi” – prosegue Roberto Lacorte – “perché è nel nostro DNA basare la crescita condividendo le decisioni strategiche più importanti – vedi la presenza di un board allargato anche ad altri soggetti – e ampliando la partecipazione al capitale alle persone che reputiamo importanti per la crescita del Gruppo. È l’evoluzione naturale di un atteggiamento che fa già parte dell’azienda”.

 

 

Secondo Carlo Volpi, Consigliere Delegato di PharmaNutra, “la quotazione in Borsa ha rappresentato un acceleratore dell’evoluzione dell’azienda. Uno degli obiettivi che ci eravamo posti prima dell’entrata in Borsa era quello di poter aggiungere alla crescita organica del business anche una crescita esterna. È passato solo un anno, ma siamo sicuramente sulla strada giusta perché la sempre maggiore visibilità internazionale che stiamo riscontando ci permetterà, non solo di essere sempre più attrattivi nei confronti di nuovi investitori, ma anche di entrare in nuovi mercati”.

 

 

*Il valore è ottenuto confrontando il prezzo di sottoscrizione delle obbligazioni convertibili emesse dalla prebooking company Ipo Challenger 1, pari a 10 Euro, con il dato di chiusura del titolo alla data del 17 luglio 2018.

** Il dato relativo alla capitalizzazione di Pharmanutra è aggiornato al 17 luglio 2018 (fonte Borsa Italiana).