Ferro Sucrosomiale: nuove evidenze scientifiche ne confermano il valore e l’efficacia

Pubblicato: 05 Novembre 2018 11:00

Continuano i riconoscimenti in ambito scientifico per la Tecnologia Sucrosomiale®, il brevetto che ha permesso al Gruppo PharmaNutra di guadagnare una posizione di leadership nella produzione di complementi nutrizionali a base di ferro. Dopo gli studi integrali pubblicati ai primi di ottobre sull’International Journal of Molecular Sciences e su Nutrients, frutto della collaborazione fra PharmaNutra e le più importanti Università italiane, sono stati recentemente pubblicati due nuovi articoli, che confermano il valore del ferro sucrosomiale®.

 

 

Nel primo studio – “Improved patient blood management and cost saving in hip replacement surgery through the implementaDon of pre-operaDve Sucrosomial® iron supplementaDon: a quality improvement assessment study”, pubblicato su International Orthopaedics – si indaga sull’utilizzo di SiderAL® in ambito ortopedico e la sua correlazione con un più rapido ed efficace decorso post-operatorio. In questo studio sul PBM in ortopedia, effettuato su 300 pazienti, il Prof. Marco Scardino, anestesista dell’Unità Operativa di Ortopedia dell’Anca e Protesica dell’IRCCS Humanitas di Rozzano (MI), ha evidenziato come nel gruppo di pazienti a cui era stato somministrato il SiderAL® Forte durante il periodo pre-operatorio, ci sia stato un minore declino dell’emoglobina nel decorso post-operatorio, meno giorni di degenza, un minor numero di trasfusioni e un risparmio finale di 1763,25 € per paziente.
(Scarica lo studio integrale.)

 

 

Il secondo articolo, apparso sulla rivista Pharmaceuticals con il titolo “Sucrosomial® Iron: a new generation iron for improving oral supplementation”, a cura del Prof. Manuel Munoz, rinomato esperto di medicina trasfusionale, ematologia e metabolismo del ferro a livello internazionale, descrive le caratteristiche uniche del ferro sucrosomiale® e ne riconosce il valore, grazie a una raccolta pluriennale delle evidenze scientifiche. La pubblicazione fornisce inoltre dei risultati concreti sulla maggiore tollerabilità del ferro sucrosomiale® rispetto ad altri tipi di ferro, sottolineando fra l’altro come risulti essenziale affrontare e gestire la carenza di ferro anche per prevenire l’anemia e le sue numerose conseguenze. Partendo da questo assunto, la review mostra i risultati della supplementazione con ferro sucrosomiale® in soggetti con carenza di ferro di diversa origine. In tutti i contesti emerge come l’innovativa composizione del ferro sucrosomiale® permetta al minerale di essere maggiormente biodisponibile, insieme a una minor compliance gastrointestinale, rispetto ai tradizionali sali di ferro.
(Scarica lo studio integrale.)

 

 

Germano Tarantino, Direttore Scientifico di PharmaNutra, commenta: “Gli studi recentemente pubblicati evidenziano come il ferro sucrosomiale® possa essere considerato la prima scelta per la supplementazione di ferro orale nei casi di carenza di ferro o aumentato fabbisogno per il benessere di tutti coloro che necessitano di un apporto nutrizionale di ferro. Allo stesso tempo, dimostrano quanto per il Gruppo PharmaNutra la ricerca svolta per mettere a punto la tecnologia sucrosomiale® stia continuando a dare conferme sulla unicità e innovazione dei suoi brevetti”.